Quale linguaggio di programmazione devo imparare per diventare un programmatore di videogiochi?

I migliori linguaggi di programmazione per la programmazione di videogiochi: qual è richiesto, qual è più versatile, e quale dovrei scegliere?

22 febbraio 2019

Vuoi diventare un programmatore di videogiochi, ma non sei sicuro da dove cominciare? Con centinaia di linguaggi di programmazione disponibili sul mercato e dalla grande varietà di stili, di uso e popolarità, è davvero facile essere colpiti dalla paralisi da analisi. Il primo passo per superare questo blocco è capire che il processo di apprendimento di un linguaggio di programmazione, qualsiasi esso sia, ti darà le competenze di base di cui hai bisogno per impararne un altro in un intervallo di tempo molto più breve.

Troppa scelta.
Paralizzati dall’indecisione? Non preoccupatevi, continuate a leggere.

È corretto: per certi versi non importa quale linguaggio di programmazione hai imparato, a patto che tu abbia davvero imparato a programmare! Questo è il motivo per cui lo pseudocodice è un mezzo comune per testare le abilità di programmazione durante i colloqui di lavoro. Finché sei in grado di dimostrare che sei a tuo agio con il modo in cui il codice si compone, si può imparare la sintassi specifica del singolo linguaggio di programmazione piuttosto rapidamente, a volte anche sul posto di lavoro.

Esempio di pseudocodice.
Esempio di pseudocodice. La sintassi non conta, ma la struttura è fondamentale.

Detto questo, resta un grande vantaggio conoscere già il linguaggio di programmazione del lavoro per cui ti stai proponendo, quindi dobbiamo ancora rispondere alla domanda fondamentale. Quale linguaggio di programmazione dovrei imparare per diventare un programmatore di videogiochi?

Diamo un’occhiata ad alcuni scenari.

1) Sono pronto ad affrontare una sfida, e voglio avere le migliori possibilità di iniziare la carriera in un grande studio.

In questo caso c’è una sola scelta possibile: C++.

C++ è il linguaggio di programmazione più utilizzato nel mondo dei videogiochi negli ultimi vent’anni, e non scomparirà a breve. Viene usato praticamente per tutti i motori grafici sviluppati internamente sia su console che su PC; di sicuro dovrai essere pronto a lavorare anche con alcuni dei più importanti motori grafici su licenza, come Unreal Engine 4 e Cryengine. Imparare C++ ti fornirà una conoscenza approfondita dei principi della programmazione orientata agli oggetti e una buona comprensione degli aspetti di gestione della memoria.

Codice semplice in C++.
C++: uno degli standard dell’industria dei videogiochi sin dai primi anni 2000.

Il rovescio della medaglia è che C++ è un linguaggio enorme, complesso che ti costringe a prestare moltissima attenzione al codice che scrivi. È utilizzato per i videogiochi perché è davvero veloce, e lo è perché non esegue la maggior parte dei controlli che linguaggi di più alto livello come C# effettuano per fermarti, per esempio, dall’inserire un nono elemento in un array che ha una dimensione di 8. 

2) Voglio qualcosa che sia un po’ più semplice e mi dia buone possibilità di ottenere un lavoro in uno studio più piccolo o indipendente.

Se il C++ non fa per te, ci sono un altro paio di opzioni. La prima è C#.

Sebbene non utilizzato in maniera così diffusa come C++, C# è una scelta vincente, parzialmente dovuta anche alla popolarità di Unity. Anche Cryengine adesso lo supporta, così come molti altri. Avere familiarità con C# ti permette di piegare questi ambienti di sviluppo alla tua volontà e di far conquistare al tuo CV una seconda occhiata da parte degli studi che lo utilizzano. Inoltre, ti permette di costruire un portfolio di progetti dimostrativi che ti dà quel qualcosa in più.

Screenshot di Terraria.
Anche giochi di successo come Terraria sono scritti da zero in C#.

La seconda possibilità interessante è Java. Java non è granché sotto il profilo delle performance grafiche, ma è estremamente portatile: lo stesso codice funziona virtualmente su qualsiasi piattaforma. Minecraft (non particolarmente pesante dal punto di vista grafico!) è stato scritto da zero in Java. Tuttavia il numero di giochi sviluppati in Java destinati a una piattaforma non mobile è basso, per cui potrebbe non essere la tua scelta ideale.

Screenshot di Minecraft.
Minecraft: notoriamente scritto in Java.

3) Voglio sviluppare giochi mobile!

Diverse piattaforme mobile hanno diversi linguaggi nativi: Java per Android, Swift per iOS (che sostituisce l'Objective C). Se si desidera creare un'app che funzioni su entrambe le piattaforme, un'opzione è quella di creare un ibrido, creando il core dell'applicazione nel linguaggio scelto (ad esempio C ++) e aggiungendo un livello dell'interfaccia utente nella lingua nativa di ciascun sistema operativo.

I programmatori di giochi, tuttavia, hanno a disposizione una più semplice opzione: Unity. Unity ha il supporto integrato per un'ampia varietà di piattaforme, tra cui Android e iOS, che permette di risparmiare un sacco di tempo e fatica. Se lo fai, allora C # sarà il tuo linguaggio preferito.

Giocatori mobile su un treno affollato
Il gaming su mobile è diventato molto popolare e può rivelarsi un’ottima scelta per fare carriera.

4) Voglio sviluppare giochi web-based!

Anche in questo caso la scelta è piuttosto semplice. In realtà, dovrai imparare una serie di linguaggi per realizzare qualcosa di interessante nel panorama dello sviluppo web:

- HTML5, per inserire elementi su una pagina.

- CSS3, per formattare e dare uno stile alle cose che hai messo su una pagina.

- JavaScript, per far sì che le cose sulla pagina facciano qualcosa di interessante.

- SQL, per memorizzare e recuperare tutti i dati che vuoi salvare.

L’aspetto positivo di questa opzione è che il mercato dello sviluppo web è assolutamente vasto, e lo stessa serie di linguaggi che utilizzi per sviluppare videogiochi web-based torna utile per qualsiasi altro tipo di progetto da sviluppare sul web, per cui si tratta di una scelta che ti dà tante opzioni di carriera se quella nell’industria dei videogiochi si rivela insoddisfacente.

Stretta di mano su un contratto.
Web design: una skill estremamente utile sul mercato.

E con questo la panoramica sui linguaggi di programmazione che sarebbe meglio imparare per trovare un lavoro come programmatore di videogiochi è completa. Presto ti accorgerai di star utilizzando altri linguaggi sul lavoro a seconda della necessità; per esempio, molti motori grafici offrono anche un livello di scripting in Lua o in un altro linguaggio di alto-livello per offrire maggiore flessibilità ai designer.

Non farti paralizzare dalla scelta quando devi decidere cosa imparare. Opta per il linguaggio che pensi possa essere più utile per te e tuffati nell’apprendimento. Non sarà tempo sprecato, anche se si rivela essere il linguaggio di programmazione “sbagliato“; una volta che avrai imparato a pensare come un programmatore, passare a un nuovo linguaggio sarà decisamente più semplice.

 

See Also

-