SEMINARIO DI KRUR: NON SIAMO UNA COSA SOLA - VIDEOGIOCHI E MULTIDISCIPLINARIETA’

Il 15 dicembre Stefano Cecere, eclettico musicista e game developer, ha raccontato agli studenti della DBGA la piccola realtà di KRUR : un micro studio indie di game design e game development fondato nel 2014.

Simona Bassano · 17 dicembre 2015
  • Home /
  • News /
  • SEMINARIO DI KRUR: NON SIAMO UNA COSA SOLA - VIDEOGIOCHI E MULTIDISCIPLINARIETA’

15/12/2015

Il 15 dicembre Stefano Cecere, eclettico musicista e game developer, ha raccontato agli studenti della DBGA la piccola realtà di KRUR : un micro studio indie di game design e game development fondato nel 2014.

Krur si occupa di sviluppo di giochi musicali ed educativi, soprattutto target kids, ma anche di produrre applicazioni con esperienze in virtual reality.

L’approccio di Stefano è volto all’importanza della multidisciplinarità, multimedialità ed integrazione di esperienze acquisite nel corso degli anni della propria vita o carriera professionale e che diventano collante fondamentale per la realizzazione di giochi innovativi.

Tra i suoi principali progetti, Stefano porta in aula il caso di TONZILLA, presentato alla Games week del 2014. Si tratta di un gioco vocale, in prima persona, in cui la voce del giocatore è la vera protagonista indiscussa. Assumendo il ruolo di un gigantesco mostro in stile Godzilla si dovrà cantare, intonare determinate note e seguire particolari tipi di ritmi. TONZILLA, così come gli altri progetti di Stefano, rientra nel suo amore per i generi di gioco di nicchia, nati dalla commistione di passioni e di stili e dalla fusione non solo di technical skills, ma anche di soft skills.

See Also

-